melotto logo

Mel8 project di Claudio Melotto

Distillato per la pace in onore di Comenius al Monte Carlo Wine Festival

Un ambizioso progetto culturale, uve pregiate della Moravia e una location sempre raffinata ed esclusiva come il Principato di Monaco.


Una bellissima attrice, un ambizioso progetto culturale, uve pregiate della Moravia e una location sempre raffinata ed esclusiva come il Principato di Monaco. Arte e vino, cultura e impegno antropologico si sposano in un’idea che potrà essere scoperta - e degustata...durante il Monte Carlo Wine Festival che si svolgerà ad inizio marzo. Nel mese di gennaio nella cornice sontuosa del Casino di Venezia la venusta attrice Iuliana Ierugan ha presentato, in veste di testimonial, il Distillato dell’Angelo della Pace di Comenius, ultimo nato di Casa Arcimboldo che segue di un anno il vino Iohan-Amos Comenius Morauvs, protagonista della precedente edizione del Mcwf.

Alla prestigiosa kermesse vinicola monegasca (in programma i prossimi 7, 8 e 9 marzo e presieduta dall’eno-gastronomo Michele Florentino) che vede nel Comitato d’Onore, tra gli altri, il senatore a vita Giulio Andreotti, Karel Muzikar, in rappresentanza della Repubblica Ceca, e l’attore Roger Moore, sarà quindi presentato ai visitatori questo nuovo distillato, ideato da Claudio Melotto, presidente di Arcimboldo Global Communications, e proveniente, come il vino, dalle tenuta che il grande pedagogista Comenius possedeva nel XVII secolo in Moravia, Da sempre impegnato nella valorizzazione di edifici e siti storici, Claudio Melotto conferma questa vocazione nella realizzazione di un prodotto espressione di una autenticità assoluta dei luoghi, promuovendo la diffusione dell’antica tradizione della viticoltura morava, rafforzata dallo studio di un packaging accurato, una vera opera d’arte.

Il design è stato affidato allo scultore toscano Luciano Massari, che ha progettato una bottiglia ergonomica con inserti in marmo proveniente dalla Cava del Polvaccio delle Cave Michelangelo di Carrara, le stesse in cui il grande scultore del Rinascimento sceglieva i marmi per le sue opere. Un’affinità di intenti che punta alla ricerca dei valori originari nell’arte e nel vino, in un binomio di bellezza e cultura, tradizione e innovazione, nel nome di Michelangelo e Comenius. Prodotto con 2000 kg di uve provenienti dalla Moravia, il Distillato dell’Angelo della Pace sintetizza nel nome il pensiero fondante della pedagogia di Comenius, basato sul concetto di «offrire a ogni uomo un sapere ed un’educazione tali da poter contribuire alla pace tra i popoli». Un pensiero da sempre espresso da Arcimboldo Global Communications nel perseguire un’idea di economia etica con progetti che hanno come finalità la formazione dei giovani con la costituzione di scuole dedicate all’arte, alla scienza, all’animazione e alla cinematografia, oltre all’istituzione di corsi nel settore dell’enologia, dell’enogastronomia e turistico-alberghiero.

Notizia pubblicata il: 15 Dicembre 2009.

Condividi su facebook questa notizia